frontend developer e consulente web

accessibilità dei siti web

Realizzare siti web accessibili consente a persone con varie disabilità di avere accesso libero ai contenuti del web. Quando un sito web è accessibile, chiunque può accedervi, indipendentemente dalle proprie capacità psico-motorie e dal dispositivo utilizzato per navigare. L'accessibilità dei siti web è uno degli obiettivi primari del W3C, il consorzio degli standard web, che ha inoltre stilato le regole per la conformità dei siti web.

I destinatari dell'accessibilità

Consentire l'utilizzo dei siti web alle persone disabili è un passo importante nel cammino verso il rispetto di tutti gli utenti del web. Soprattutto verso coloro che hanno le seguenti disabilità:

  • ipovisione
  • cecità
  • sordità
  • disabilità motorie
  • difficoltà di comprensione

Grazie alle tecnologie assistive come display braille, screen reader, ingranditori di schermo e vari dispositivi di input, non vedenti e disabili motori possono comunque navigare vari siti web.

Non sono gli unici utenti che beneficiano dei siti web accessibili. Anziani con difficoltà alla vista leggono bene sullo schermo grazie ai grandi caratteri del testo e la possibilità di modificarne ulteriormente la dimensione. Persone non udenti possono accedere liberamente ai video sul web grazie a sottotitoli redatti in modo specifico. Utenti in possesso di computer datati accedono tranquillamente al sito web vedendolo adattarsi alle dimensioni del proprio schermo grazie al design responsivo.

Questi sono solo alcuni dei vantaggi dell'accessibilità dei siti web. Che si utilizzi tecnologia assistiva, un vecchio computer, un portatile, un tablet o uno smartphone, non vi sono barriere di alcun tipo.

I livelli di priorità dell'accessibilità

I siti web accessibili vengono identificati da 3 diversi punti di controllo relativi all'accessibilità, contrassegnati da una, due o tre lettere "A".

  • Primo livello (A): questo punto di controllo indica ciò che il sito web deve garantire per permettere ad alcune categorie di utenti di accedere al sito e ai documenti web.
  • Secondo livello (doppia-A): questo punto di controllo indica ciò che il sito web dovrebbe garantire. In caso contrario una o più categorie di utenti avranno difficoltà ad accedere al sito e ai suoi contenuti. La conformità in questo punto di controllo consente di eliminare significative barriere per l'accesso libero al sito web.
  • Terzo livello (tripla-A): questo punto di controllo indica ciò che il sito web potrebbe garantire per migliorarne notevolmente l'accesso. In caso contrario alcune categorie di utenti avranno difficoltà ad accedere alle informazioni di alcuni documenti web.

Come ottenere siti web accessibili

L'accessibilità dei siti web si raggiunge soltanto con una corretta progettazione. È importante quindi affidarsi ad un web designer professionista. Utilizzando un corretto linguaggio di marcatura e regole specifiche del codice si rende il sito web conforme alle WCAG 2.0: le linee guida per l'accessibilità dei contenuti sul web.

Tutti i tipi di siti web possono essere resi accessibili. I CMS sono divenuti molto comuni negli ultimi anni e da tempo esistono gestionali pensati appositamente per l'accessibilità. Occorre precisare che dietro un sito web accessibile non sussiste solo un programma, ma anche una persona capace di inserire correttamente i contenuti. I testi, per esempio, devono essere trattati in modo specifico perchè siano comprensibili da tutti.

In futuro alcuni contesti dell'accessibilità potrebbero diventare fattore di posizionamento siti web. Si avvantaggerebbero coloro che hanno investito nel proprio sito rendendolo il più accessibile possibile.